Le luci e le ombre di Gino Sandri, all'Arengario di Monza.

Gino Sandri all'Arengario di Monza

Dal 31 maggio l'Arengario di Monza ospiterà una mostra dedicata a una figura molto interessante dell'arte italiana del Novecento, “Gino Sandri (1892 – 1959): luci dell'arte, ombre della follia”. La mostra presenterà 70 opere realizzate dall’artista milanese negli oltre venti anni di internamento in istituti psichiatrici: Gino Sandri, infatti, tra il 1927 e il 1949, fu ricoverato in diverse strutture, per poi uscire e rientrare definitivamente in un ospedale psichiatrico dove morì, abbandonato, nel 1959.

Nei disegni in mostra sarà possibile ammirare il talento unico di Sandri, formatosi all'Accademia di Brera e negli studi di artisti del calibro di Longoni, Wildt e Carrà. Illustratore per Hoepli, il Corriere dei Piccoli e il Guerin Meschino tra gli altri, vinse importanti concorsi e partecipò a diverse mostre alla Permanente di Milano, ottenendo grandi riconoscimenti. La stampa si occupò di Sandri in varie occasioni con un ottimo successo, ma, una volta internato in manicomio, il suo nome venne dimenticato, scomparendo dall’attenzione di colleghi, critica e pubblico.

Le opere in mostra ritraggono malati, degenti e infermieri, e alcune sono accompagnate da commenti, ricordi e aforismi. L'attenzione alla figura umana caratterizza i disegni di Sandri, nei quali emerge dirompente un segno secco e nitido, capace di mostrare chiaramente l'interiorità delle persone, attraverso volti, atteggiamenti e corpi che nulla lasciano al caso.

Immediatezza espressiva e testimonianza dell'animo: i disegni, bellissimi, parlano da soli. Sono ritratti realizzati per esorcizzare l'infermità, per consolare i suoi compagni e per salvarsi dal mondo chiuso e devastante dell'internamento psichiatrico. Nel panorama artistico italiano tra Otto e Novecento non mancano certo esempi di immagini della follia, ma nessuna è stata realizzata con un coinvolgimento tanto diretto, che ha permesso il raggiungimento di un così alto livello qualitativo. Da vedere, fino al 19 luglio.

Gino Sandri all\'Arengario di Monza
Gino Sandri all'Arengario di Monza
Gino Sandri all'Arengario di Monza
Gino Sandri all'Arengario di Monza
Gino Sandri all'Arengario di Monza
Gino Sandri all'Arengario di Monza
Gino Sandri all'Arengario di Monza

  • shares
  • Mail