Blaqk, geometria ed arte calligrafica nello spazio urbano

Da sempre la Grecia, così come la Turchia ed i Balcani, rappresenta un territorio di confine, in cui la cultura occidentale si contamina e si mescola con influenze provenienti da oriente. Oggi sono la millenaria tradizione calligrafica bizantina e le influenze arabe ad essere riscoperte nell'ambito dell'arte urbana.

Blaqk - opere su strada

Blaqk è la sigla che sancisce la liason artistica tra due designer di Atene, Greg Papagrigoriou e Simek. Riprendendo una ricerca che si perde nella notte dei tempi, quella della calligrafia e dei pattern decorativi, i tipi di Blaqk stanno componendo una personale visione dell'arte urbana. Dentro vi confluisce lo studio di font antichi, riscoperti tra antica arte sacra ortodossa e calligrafia, ma anche una visione contemporanea del design che include il font tipografico come elemento ornamentale e di equilibrio a livello visivo.

Blaqk - opere su strada

Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada

Quali sono dunque i rapporti tra Blaqk e il graffiti writing? Sicuramente l'utilizzo del lettering per la sua forza estetica ancor prima del significato che le lettere - unite in parole, vogliono convogliare. Le analogie però finiscono qui, perché se il graffiti writing 'spacca', occupa spazi in maniera anche vandalica, il lavoro di Blaqk è più simile a quello dei designer urbani e degli street artist più di ultima generazione. Questo duo individua aree in degrado e in abbandono, facciate di edifici decadenti, con le lettere, le linee e la geometria le recupera nel loro senso estetico e ne rivaluta le forme.

Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada
Blaqk - disegno su carta
Blaqk - opere su strada
Blaqk - opere su strada

  • shares
  • Mail