L'arte del legno: Andrea Brustolon a Belluno.

Andrea Brustolon a Belluno

C’è tempo fino al 12 luglio per visitare la mostra dedicata al “Michelangelo del legno”, come lo definì Honoré de Balzac. Andrea Brustolon per la prima mostra monografica a lui dedicata torna nella sua Belluno, a Palazzo Crepadona, nella stessa location che ospitò la mostra dedicata a Tiziano. Forse qualcuno avrà notato i bellissimi manifesti affissi in tante città italiane...

Genio della scultura, tecnico perfetto, intagliatore sopraffino del legno delle sue montagne, Brustolon (1662 - 1732) si formò a Venezia per poi soggiornare a Roma per studiare le opere romane e del Bernini. Una curiosità: per la presenza di sedute realizzate dall’artista, a Roma viene chiamato "Sala del Brustolon" l'auditorio del Quirinale da cui il Presidente della Repubblica invia i messaggi televisivi di fine anno.

Nella mostra non solo pezzi di arte sacra (per i quali Brustolon è celebre), ma anche opere profane, realizzate ad esempio per i più potenti nobili veneziani. Quello che incanta è il “pittoricismo” delle sue sculture, che nella mostra viene evidenziato con opere di altri artisti del tempo, sia pittori sia scultori, Gianlorenzo Bernini e Filippo Parodi in primis. Da vedere per scoprire un talento incredibile, troppo poco noto.

Andrea Brustolon a Belluno
Andrea Brustolon a Belluno
Andrea Brustolon a Belluno
Andrea Brustolon a Belluno
Andrea Brustolon a Belluno
Andrea Brustolon a Belluno

  • shares
  • Mail