L'atelier di Enzo Cucchi in Triennale Bovisa, a Milano

Enzo Cucchi, Triennale Bovisa

Inaugura oggi, e apre al pubblico da domani, un nuovo progetto di Triennale Bovisa: Atelier Bovisa, un vero laboratorio d’artista che per questa prima edizione ospiterà Enzo Cucchi.

Fino al 14 giugno, Cucchi sarà il protagonista degli spazi con le sue opere e una serie di incontri-workshop aperti al pubblico in cui sarà possibile conoscere direttamente i processi creativi dell’artista.
Enzo Cucchi è un esponente della Transavanguardia italiana, quella corrente così denominata da Achille Bonito Oliva (curatore della mostra) che comprende anche Sandro Chia, Francesco Clemente, Nicola De Maria e Mimmo Paladino. Forse il più visionario del gruppo, Cucchi si è dedicato anche alla poesia fino alla fine degli anni Settanta, e ha sperimentato la propria poetica anche al di fuori dell’arte, ad esempio con collaborazioni e produzioni nell’ambito del design e della moda.

In Triennale sono esposte nove opere di grandi dimensioni e tre olii, e poi documenti e fotografie per ricreare l’atmosfera dell’atelier anche nell’allestimento. Nelle tele di Cucchi sono compresenti forme e materiali diversi, insieme a simboli riconoscibili di matrice classica o onirica. Anche nel disegno materiali eterogenei: ferro, rete metallica, gomma… La mostra è ad ingresso gratuito, e segnaliamo anche che nell’ambito di Atelier Bovisa sono attivi i laboratori per bambini di MUBA-Museo dei bambini dei Milano, laboratori che proprio dai materiali prendono spunto per un percorso creativo che avvicini anche i piccoli all’arte contemporanea.

Triennale Bovisa

Via Lambruschini, 31 - Milano

Enzo Cucchi, Triennale Bovisa
Enzo Cucchi, Triennale Bovisa
Enzo Cucchi, Triennale Bovisa
Enzo Cucchi, Triennale Bovisa
Enzo Cucchi, Triennale Bovisa

  • shares
  • Mail