Alluminio. Dal Futurismo alla Contemporaneità al Cassero per la scultura italiana di Montevarchi

Una mostra per attraversare il sentiero dell'alluminio nella scultura recente e un po' meno.


"Alluminio. Dal Futurismo alla Contemporaneità. Un secolo di scultura italiana sul filo della materia" al Cassero per la scultura italiana dell'Ottocento e del Novecento di Montevarchi, "enclave toscana" dedicata alla più materica delle arti, e ubicata in provincia di Arezzo.
Alluminio al Cassero di Montevarchi, visual
Interessante struttura a vocazione plastica il Cassero, al quale avevamo già fatto qualche puntatina in occasione della mostra sul rapporto tra "la pietra e la carne" secondo Christian Zucconi, per ritornarvi poco tempo seguendo la scia della scultura napoletana tra '800 e '900 via Vincenzo Gemito, e nella quale torniamo all'indomani dell'inaugurazione della mostra curata dal direttore scientifico del Cassero Alfonso Panzetta e inserita nella cornice del progetto "Contemporaneamente al Cassero..."realizzato dal Comune di Montevarchi, Assessorato alla Cultura, finanziato insieme alla Regione Toscana nell'ambito di "Toscanaincontemporanea 2012" e sostenuto da CiAl (Consorzio Nazionale per il recupero e il riciclo dell'alluminio), official partner dell'evento.
Alluminio al Cassero di Montevarchi, Arpesani
Oltre 60 le opere osservabili fino all'8 settembre (da notare la simbolica chiusura in corrispondenza con l'armistizio), si tratta di pezzi provenienti da collezioni pubbliche, archivi e fondazioni private, realizzati da artisti come Thayaht, Regina, Renato di Bosso, Bruno Munari, Gilberto Zorio, Paolo Grassino, Mimmo Borrelli, Diana Baylon, Lina Arpesani, Nane Zavagno ed altri, tutti accomunati dalla medesima sostanza, il cui spirito e le cui caratteristiche sono messe al centro di un dialogo di taglio storico – tematico, sull’utilizzo di uno dei materiali (medium), della scultura contemporanea:

Un materiale che e? comparso nella scultura italiana a partire dalla meta? degli anni Dieci del ‘900 fornendo agli artisti nuove e inattese frontiere espressive per tutto il XX secolo, fino alle nuove generazioni del XXI secolo. Una mostra che non intende essere esaustiva ma avviare, attraverso una congrua selezione di opere, una riflessione sul tema documentando le diverse tecniche d’impiego e le differenti potenzialità comunicative di questo materiale.


Alluminio al Cassero di Montevarchi,Thyaht, violinista, 1927

Via | ilcasseroperlascultura.it/eventi

  • shares
  • Mail