Esiste un'arte queer?

La domanda non è oziosa. Sono voltate infatti un sacco di chiacchiere ultimamente su gay, lesbiche, bisessuali, transessuali/transgender e queer a proposito di stili di vita, consumi, diritti negati, coppie, erotismo, vizi pubblici di personaggi noti. E l'arte invece? Resta a guardare? O anche in Italia si portano avanti percorsi artistici di ricerca e di approfondimento delle tematiche legate all'orientamento sessuale e all'identità di genere?

Qualcosa si muove. Su queerblog oggi si intervista un giovanissimo artista che lavora su tematiche legate al gender, che propone in una mostra a Bitonto (Ba) una videoinstallazione sul pregiudizio con una transessuale come protagonista.

  • shares
  • Mail