A Châtillon, i fumetti di Sangalli, Colantuoni, Dossi, Motta e Del Principe

braccio di ferro

Al castello di Ussel di Châtillon, fino al 4 ottobre, si potrà ammirare una mostra insolita: "La valle dei fumetti". L'intento è di celebrare alcuni tra i più famosi fumettisti italiani degli anni Cinquanta: Sangalli, Colantuoni, Dossi, Motta e Del Principe. Alla maggior parte dei lettori questi nomi risulteranno ignoti, ma basterebbe loro sapere che sono i disegnatori italiani di Braccio di Ferro per ricordare i tratti delle loro matite. Fumetti che sono rimasti nella memoria di tutti, anche di coloro che li conoscono soltanto per nome: da Tiramolla a Bibì e Bobò; da Geppo a Topo Gigio.

La mostra è un'occasione, oltre che per ammirare quelle che vengono definite "le glorie" del fumetto degli anni Cinquanta, per ripercorrere in breve la storia del fumetto: verranno mostrate al pubblico alcune riviste storiche, come alcune copie del mitico Corriere dei Piccoli, di cui quest'anno ricorre il centenario. E, in più, alcuni video racconteranno la nascita e l'evoluzione del fumetto in America e in Italia.

La valle dei fumetti
castello di Ussel, Châtillon
Orari: tutti i giorni, 9-19

fumetti

braccio di ferro bibì e bobò  bongo e gennariello

tiramolla gianconiglio  luigi sangalli geppo

  • shares
  • Mail