Andrea Pescio e l'arte del disegno con Bic

Fiat 500 - Andrea Pescio

Andrea Pescio utilizza per creare i suoi lavori una tecnica particolare. L'artista accoppia lo studio della figura e dell’anatomia all’utilizzo di uno strumento, la penna Bic, che sulle tele di grandi dimensioni, crea una linea fitta simile ad una trama di tessuto. I lavori che vedete nella galleria delle immagini sono frutto di questa tecnica e i risultati mi sembrano molto belli e originali. Altra cosa che mi piace è la scelta tematica a cui si ispira, immagini di archivio spesso degli anni Cinquanta e Sessanta, che rielabora graficamente (grafica tassativamente figurativa), e la combinazioni dei colori.

Sabato 13 giugno alle 18 inaugura a Palazzo Boglietti di Biella la mostra "Andrea Pescio. Le trame infinite del segno", la sua prima personale in cui sono esibite opere di grande formato, che illustrano la sua tecnica Bic, e la composizione site specific "Baby Gang". Quest'ultima è stata studiata per lo spazio di Palazzo Boglietti ed è composta da 23 pannelli di juta, copre una superficie lineare di oltre 30 metri, e presenta una narrazione ininterrotta animata da oltre 130 protagoniste (le due fotografie finali della galleria del post si riferiscono all'installazione).

Fino al 26 luglio.

Andrea Pescio. Le trame infinite del segno - Palazzo Boglietti di Biella
Tiro alla fune - Andrea Pescio
Don Chisciotte - Andrea Pescio
Cresima - Andrea Pescio
Imperiale - Andrea Pescio
Astronauta - Andrea Pescio

Baby Gang 2 - Andrea Pescio
Baby Gang 1 - Andrea Pescio

  • shares
  • Mail