A1one, in Iran crescono fiori

A1one

In un Iran assediato da un regime sempre più aggressivo e invadente crescono fiori. Sono i germogli della gente scesa in strada per resistere, contro l'oscuramento di internet e il monopolio dei mezzi di comunicazione. Tra di loro i fiori di A1one (Tanha - تنها) a Tehran nel Middleeast del paese. Sono i fiori di chi si alza in piedi per chiedere diritti, di chi non è interessato alla Politica dei palazzi, ma a quella che investe la gente, che si costruisce nelle dinamiche sociali.

Graffiti, wall painting, stencil spray, poster e stickers sono le armi di un ventisettenne eclettico artista che cerca di scalfire l'essenza monolitica della società islamica iraniana. A1one, un gioco di parole che richiama alla mente la solitudine di chi si è trovato 'da solo' a far graffiti in una delle più importanti capitali del Medio Oriente.

Un'arte nata dal bisogno di urlare, tutte le idee chiuse in testa a cui non si può dar voce. E' proprio un urlo dal dentro quindi, che fuoriesce inesploso, come in 'scream from the inside', lo stencil che raffigura una ragazza che non riesce a trattenersi e grida la rabbia di tutto quello che non ha avuto. Una sfida che non si rivolge soltanto ad un regime politico, ma anche ad un regime culturale e scopico. Nel mondo arabo infatti la musica, la danza e la poesia rivestono un ruolo molto importante, mentre la sperimentazione a livello visivo fatica ad essere compresa.
Questo il link di kolahstudio, lo studio di A1one a Tehran

A1one - Street art in Iran
A1one - Street art in Iran
A1one - Street art in Iran
A1one - Street art in Iran
A1one - Street art in Iran
A1one - Street art in Iran
A1one - Street art in Iran

  • shares
  • Mail