Tanja Ostojic, Integration Impossible?

Tanja Ostojic è un'artista che non passa inosservata. Conosciuta per le sue performance dallo squisito portato politico, ha sviluppato il suo percorso artistico a partire dalla sua condizione sociale. La prima operazione che l'ha resa famosa, Looking for a Husband with EU-Passport, risale al 2000. Si tratta di un progetto lanciato sul web: per ottenere la residenza in Germania, l'artista serba ha postato sul web una sua foto senza veli con l'obiettivo di trovare un cittadino della Comunità Europea interessato a sposarsi con lei.

Dopo aver valutato attentamente le proposte pervenutele ha scelto il marito ed ottenuto la possibilità di muoversi liberamente all'interno dei confini europei. La ostojic ha trasformato il matrimonio in una performance e dopo poco tempo si è divorziata. La sua operazione ha rappresentato una nuova modalità di approccio alle tematiche legate all'isolamento culturale, la povertà, la condizione femminile relativamente alle politiche di esclusione messe in atto dall'Unione Europea.

Tanja Ostojic è un'artista che utilizza molto la provocazione, convinta che l'arte, pur avendo poche chances di cambiare la politica, abbia il compito di porre problemi ed esaminare soluzioni per risolvere questioni legate all'arretratezza e all'obsolescenza dei sistemi politici. Da poco uscito è per Argobooks (Berlin 2009) Integration Impossible? The Politics of Migration in the Artwork of Tanja Ostojić, un volume che ripercorre il percorso dell'artista di Belgrado, con saggi di Pamela Allara, Manuela Bojadžijev, Adele Eisenstein, Rune Gade, Marina Gržinić, Suzana Milevska, Tanja Ostojić, Judith Surkis e Šefik Tatlić.

Tanja Ostojic
Tanja Ostojic
Tanja Ostojic
Tanja Ostojic

  • shares
  • Mail