Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle


Poco tempo fa vi avevamo parlato della mostra itinerante Joie de Vivre, che raccoglie nella Maremma toscana molti lavori di Niki De Saint Phalle. Adesso è giunto il momento di presentarvi Il Giardino dei Tarocchi, l'opera di una vita intera dell'artista franco-americana. Scarsamente conosciuto al pubblico italiano, frequentatissimo dai turisti stranieri che affollano la Toscana, il Giardino è prima di tutto un luogo magico. Ispirato al Parc Guell dell'artista catalano Gaudì, con esso condivide la sorte di essere una delle poche opere di land art al mondo vive e vegete, di successo insomma.

Ma quando parliamo del Giardino dei Tarocchi bisogna stare attenti a parlare di successo, Niki De Saint Phalle l'ha costruito cercando di fuggire la superficialità dei consumi culturali della società di massa. Si tratta anzitutto di un luogo di raccoglimento, destinato all'incontro, alla meditazione, all'esplosione della fantasia e dei sogni. All'ingresso un cartello scritto a mano da Niky ci racconta una storia.

Niky, quando tornava in Italia, era solita darsi appuntamento con il marito Jean Tinguely davanti al Duomo di Urbino. Era un piccolo segreto del loro amore, la contemplazione di questo scenario. Quando durante una loro visita trovarono la piazza davanti al Duomo occupata da orde di turisti, coi pulman che coprivano i monumenti, Niki e Jean decisero, molto dolorosamente, che non ci avrebbero messo più piede. Ecco perché il Giardino dei Tarocchi è un luogo diverso.

Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle

Enormi statue ispirate alle carte dei tarocchi sono le figure che ci accolgono in un percorso che unisce natura e cultura. Ci troviamo d'altronde a Garavicchio, a pochi metri dal mare, immersi nel verde della splendida cittadina di Capalbio. Un percorso fatto di poesia, dove trionfa l'acqua, la ceramica, decine di migliaia di piastrelle cotte direttamente sul posto in undici anni di duro lavoro. Poi il vetro, gli specchi, i piccoli sentieri dentro cui perdersi. Ogni statua è pensata per essere abitata e si trovano ancora i segni della vita di Niki, che proprio qui ha abitato, a stretto contatto con gli operai del posto, divenuti poi parte della sua stessa famiglia.

Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle
Il Giardino dei Tarocchi di Niki De Saint Phalle

  • shares
  • Mail