A San Benedetto Andrea Pazienza e Jaques Prévert

Pazienza

Siamo nell'estate del 1972, trentasette anni fa, quando Andrea Pazienza decide di rendere il suo personale omaggio a Jacques Prévert. Ne nascono diciassette tavole in formato A3 in cui si fondono universi simbolici distanti eppur simili. Paz e Prévert sono entrambi due poeti, due artisti dalla forte matrice popolare, capaci di cogliere quel guizzo di anarchia e di rottura delle regole proveniente dal basso.

La mostra sarà visitabile dal 25 luglio (inaugurazione ore 18,30) al 3 settembre presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, nelle Marche. Giovedì 16 luglio alle ore 12.00 al Caffè Fandango di Roma, si terrà la conferenza stampa di presentazione della mostra curata da Barbara Di Cretico e del volume 'Jacques Prévert di Andrea Pazienza' di Giovanni Ferrara, edito da Fandango, con una prefazione di Fernanda Pivano.

La città marchigiana rende così omaggio al suo figlio 'dannato', quell'Andrea Pazienza a cui tanta cultura underground italiana è devota, presentando una parte del suo lavoro sicuramente poco conosciuta.

Andrea Pazienza e Jaques Prévert
Andrea Pazienza e Jaques Prévert
Andrea Pazienza e Jaques Prévert
Andrea Pazienza e Jaques Prévert

  • shares
  • Mail