Gli anni 80. Il trionfo della pittura. Da Schifano a Basquiat

Sandro Chia, Pasto appassionato, 1982, 257,8x335,3, olio su tela

Dal 17 ottobre 2009 al 14 febbraio 2010 si potrà visitare al Serrone della Villa Reale e all’Arengario di Monza la mostra "Gli anni 80. Il trionfo della pittura. Da Schifano a Basquiat". Il tentativo è quello di dare un contribuito alla comprensione della vita artistica degli anni '80, un periodo culturalmente spesso snobbato, ma che, nelle arti pittoriche, rappresenta una importante fucina e un determinante momento di sperimentazione.

Movimenti artistici e individualità saranno al centro di questa esposizione. Dalla Transavanguardia italiana ai graffitisti statunitensi fino alla Figuration Libre francese: circa cinquanta artisti - Mario Schifano, Mimmo Paladino, Keith Haring a Jean Michel Basquiat tra gli altri - saranno presenti in oltre 100 opere.

Sembra interessante soprattutto il confronto diretto di tendenze artistiche appartenenti a Stati e culture diverse: speriamo che ciò contribuisca a dare una visione globale di quella che fu l'arte in quel decennio. Tendenze e attitudini diverse dovrebbero inoltre mettere in luce cosa (e chi) di quegli anni, ha trovato strada nella produzione artistica attuale. Una mostra che mira in alto. Resta da vedere se, effettivamente, sarà all'altezza delle promesse. Noi, ovviamente, speriamo di sì.

Gli anni 80. Il trionfo della pittura. Da schifano a Basquiat

Sandro Chia, Pasto appassionato, 1982, 257,8x335,3, olio su tela Francesco Clemente, Senza titolo (Autoritatto con limone), 1980, 29,50x20, olio su tela Carlo Maria Mariani, La scuola di Roma, 1980, 360x460, carboncino su carta montato a mano

Karl Horst Hodicke, Danza con spade, 1985, 230x170, acrilico su tela

  • shares
  • Mail