Ritrovata la più antica mappa d'Europa


Un team di archeologi spagnoli dell'Università di Saragozza sostengono di avere fra le mani una vera e propria mappa preistorica, risalente a ben 14.000 anni fa, ritrovata 10 anni fa, incisa su una dirissima pietra nel nord della Spagna, nella Navarra.

Si tratterebbe, secondo i loro studi durati, appunto, un decennio buono, di una mappa "di caccia": cioè di un modo rudimentale per una comunità ristretta di cacciatori, di ritrovare una particolare caverna, in una regione non strettamente di propria "competenza", quando magari la vegetazione fosse mutata dall'ultima visita.

Le linee che la compongono sono effettivamente molto intricate, ma gli studioso sono riusciti a separare dal groviglio profilo di montagne, simboli per cervi, corsi di fiume. E' anche in modi come questi che abbiamo cominciato a dare un senso al mondo disegnandolo.

Via | NewScientist

  • shares
  • Mail