Atompunk: fetishizing the atomic age

atompunk

Atompunk è un movimento tutto nuovo promosso da un gruppo di un gruppo di creativi olandesi (fra cui Marc Frauenfelder, David Pescovitz e Xeni Jardin), e completamente dedicato all'estetica dell'era atomica. Il movimento prende prevalentemente in considerazione il periodo fra il 1945 e il 1965, includendovi l'era spaziale, quella sovietica e nucleare e, come affermano gli autori, molta molta "paranoia comunista negli USA".

Insomma se siete appassionati estimatori di Sputnik, paesaggi lunari e architettura Googie, se l'esplosione di Cernobyl ha lasciato una traccia indelebile nella vostra mente, se ogni volta che potete acquistate sulle bancherelle vecchi cimeli dell'URSS, o se siete già esperti riconosciuti di "arte&radioattività", il sito fa decisamente al caso vostro e vi consiglio di iscrivervi alla loro mailinglist: ci troverete stimoli interessanti. Intanto per iniziare a farvi un'idea potete dare un occhio alle sezioni Gadget, Video e OffWorld.

Uno dei primi estimatori del movimento è il noto scrittore Bruce Sterling, che li ha subito promossi e recensiti sulla rivista Wired. Intanto per settembre il sito annuncia una prima mostra Atompunk prevista ad Amsterdam, ma non ci sono ancora ulteriori dettagli.

  • shares
  • Mail