La donna nuda "irachena" di Picasso è un falso


Se, per fare vostra "La donna nuda" irachena di Picasso (di cui vi avevamo parlato la settimana scorsa), avevate intenzione di muovere, o avevate già mosso, alcuni fra i vostri migliori contatti fra nel mercato nero mediorientale, stop alle telefonate, perché brutte notizie arrivano da Parigi.

Quello che si era temuto fin da subito è stato ufficialmente confermato dagli esperti del Louvre, e anche dai responsabili del Museo Nazionale del Kuwait, da cui il dipinto doveva essere stato sottratto, per mano di Saddam Hussein stesso, nel corso dell'invasione del 1990: "La donna nuda" è un falso.

Da una parte, il Kuwait dichiara di non avere mai posseduto quadri di Picasso prima dell'invasione irachena. Dall'altra, in fondo non c'era bisogno degli esperti del Louvre per rendersi conto dei gravi refusi contenuti in un'etichetta sul retro della tela:

"The nakede” (sic) and says it was “sold by the louvre to the musum” (sic) of Kuwait 1979"

  • shares
  • Mail