Hitler e Lenin giocarono a scacchi nel 1909: lo dimostrerebbe un ritratto dell'epoca

Hitler gioca a scacchi con Lenin

Nel 1909 Hitler era un giovane dalle grandi velleità artistiche. Lenin invece era in esilio a Vienna. I due avrebbero anche giocato a scacchi. A testimoniarlo un ritratto realizzato da Emma Lowenstramm, maestra di disegno del dittatore nazista nel corso della sua residenza viennese.

Proprio nella capitale austriaca, nella casa di una influente famiglia ebrea, Hitler e Lenin si sarebbero sfidati a scacchi. Il ritratto è stato portato alla luce dai discendenti della stessa Lowenstramm che stanno cercando di venderlo all’asta. Il prezzo di partenza è di 40.000 sterline (circa 46.000 euro). Forse pochi se l'opera dovesse risultare autentica, ma decisamente troppi qualora si rivelasse una "sola"...

Se la vicenda fosse realmente accaduta, mi piacerebbe sapere soltanto una cosa: chi vinse tra i due.

La foto è tratta dal Telegraph.

  • shares
  • Mail