I dipinti di Alessandro Papetti a Palazzo Reale di Milano

Alessandro Papetti_ Il cerchio del vento

Fino al 20 settembre nel cortile di Palazzo Reale a Milano sono visitabili i sorprendenti dipinti di Alessandro Papetti. La parola "sorprendenti" è proprio quella giusta: i dipinti infatti sono disposti in tre ambienti pittorici circolari del diametro di 8 metri ciascuno, per cui lo spettatore sarà totalmente immerso nell'opera d'arte, un po' come accade al museo dell'Orangerie di Parigi con le ninfee di Monet.

E il richiamo tra i due pittori non è casuale: in questo periodo si svolge a Palazzo Reale di Milano proprio la mostra sulle ninfee dell'artista francese: un modo bello e originale per avvicinare due pittori che sembrano avere alcune affinità, proprio a partire dall'associazione tra le ninfee e questi ambienti pittorici. La mostra presenta infatti tre "cerchi", tre ambienti che riproducono scenari naturali: il cerchio dell'acqua, del bosco e del vento.

Tre modi sicuramente per avvicinare (nel senso letterale del termine) lo spettatore, e quindi l'uomo, alla natura e all'arte: le pennellate sfuggevoli evocano il movimento, quello della natura e quello che il visitatore compie all'interno di questi centri. Una bella mostra, quindi, che unisce l'arte e la tecnica più tradizionale con una concezione nuova, e molto postmoderna, di abitare l'arte.

Alessandro Papetti a Palazzo Reale

Alessandro Papetti_ Il cerchio del vento Alessandro Papetti_ Il cerchio del bosco Alessandro Papetti_ Il cerchio del bosco

Alessandro Papetti_ Il cerchio del vento Alessandro Papetti_ Il cerchio del bosco Alessandro Papetti_ Il cerchio del vento

  • shares
  • Mail