Alla Triennale di Milano, le sculture geometriche di Sung-Kuen Lee

Le sculture geometriche di Sung-Kuen Lee

Fino al 19 settembre, la Triennale di Milano espone il progetto "Human+Love+Light" dell'artista coreano Sung-Kuen Lee, per festeggiare l'apertura della nuova sede della celebre istituzione culturale milanese in Corea del Sud. Si tratta di sculture-illuminazioni che seguono forme geometriche di diversi colori, e che richiamano forme organiche in movimento come cellule, ciottoli di fiume, figure mucillaginose. Il visitatore viene sovrastato o sommerso da queste forme leggere e dal colore mutevole, galleggianti nell'aria.

Dalle foto può non sembrare evidente, ma grazie al saggio utilizzo dell'illuminazione in alcuni momenti allo spettatore sembrerà veramente di essere all'interno di un ambiente a metà tra il favolistico e l'iperreale, ma sempre placido, tranquillo. Mi sembra il modo migliore per inaugurare la sede coreana della triennale. Sung-Kuen Lee è in effetti un artista molto sperimentale, attivo da molto tempo e che ha spesso rinnovato la sua concezione artistica e le sue tecniche. Giusto farlo conoscere in Italia.

Foto: designboom

Le sculture geometriche di Sung-Kuen Lee

Le sculture geometriche di Sung-Kuen Lee Le sculture geometriche di Sung-Kuen Lee Le sculture geometriche di Sung-Kuen Lee

  • shares
  • Mail