Diciassettenne ruba pennarelli a Damien Hirst e va in carcere. Valevano 500.000 sterline


Il giovanissimo graffiti artist Cartrain (diciassettenne quest'anno) non è nuovo alle provocazioni nei confronti dell'establishment artistico, e in particolare nei confronti del solito Damien Hirst.

Già lo scorso anno si era "distinto" per aver riutilizzato l'immagine del teschio ricoperto di diamanti - simbolo di una stagione dell'opera di Hirst - in una serie di collage umoristici in vendita su un sito web.

Questa volta, però, l'ha fatta ben più grossa. In visita presso Pharmacy, la grande installazione di Damien Hirst in mostra alla Tate Gallery che rappresenta, in grandezza naturale, l'interno di una farmacia, ne ha sottratto alcuni pennarelli colorati. Una scatola intera, a quanto pare. Questo è bastato per farlo arrestare, mettere dietro le sbarre e rendere necessaria una bella cauzione per rilasciarlo.

L'accusa è di aver rubato materiale dal valore di circa 500.000 sterline e aver danneggiato un'opera d'arte dal valore di 10.000.000 di pound.

  • shares
  • Mail