Interpol pubblica il suo archivio di opere d'arte rubate


L'Interpol ha messo online un archivio straordinario di opere d'arte rubate, che probabilmente è destinato a cambiare per sempre il mondo dei furti di manufatti artistici, almeno finché non sarà hackato o oscurato dalla stessa Interpol per i troppi accessi da parte dei committenti dei migliori ricettatori, che potranno finalmente scegliere come da un catalogo online.

Scherzi a parte, il database è veramente molto vasto: comprende ben 34.000 opere, anche se purtroppo è destinato a crescere nel numero di oggetti col tempo.

Caravaggio, Rembrandt e altri maestri immortali della pittura non mancano dall'archivio, con una tale varietà di generi e di stili che farci un giro, per quanto doloroso possa essere immaginare in che mani siano quelle opere, è comunque un'occasione di allargare i propri orizzonti iconografici.

  • shares
  • Mail