Freeshout?! 09, ecco a voi l'Iperuranio


Ad ottobre arriva Freeshout?!, festival di arte e cultura contemporanea a Prato, che anche quest’anno non ha tradito la sua forte matrice di partecipazione creativa, selezionando gli artisti sulla base di un bando molto stimolante. In scena dal 1 al 4 ottobre l’Iperuranio. Esposizioni, concerti, workshop, interventi urbani che disegnano una costellazione immaginaria di micro-stati e nazioni. Idee nate sulla base del call, che chiamava gli artisti ad esprimersi facendo riferimento a forme e modalità politiche, geografiche e sociali immaginarie.

L’Iperuranio di Platone quindi fa riferimento ad un mondo ideato ed in qualche modo messo in scena. Una giuria di esperti di cui fanno parte Valentina Bartarelli, Anna Beltrame, Federico Bucalossi, Lorenzo Giusti ed Edoardo Malagigi, premierà il migliore dei mondi (im)possibili attraverso l’erogazione di un finanziamento.

I progetti saranno visibili in forma installattiva presso i Cantieri Culturali Officina Giovani a Prato. Attraverso il sogno, l’utopia, la critica, ogni progeto segna i confini di una nazione che prende vita e risponde alle sollecitazioni e alle domande del publico con interventi dal vivo.

Freshout?! 2009 - L\'Iperuranio
Freshout?! 2009 - L'Iperuranio
Freshout?! 2009 - L'Iperuranio
Freshout?! 2009 - L'Iperuranio

C’è AnAtomic Factory con la sua Repubblica dei Lavoratori Precari, canDsign e Benedetta Ciabattari con Flatland, “terra di una delle più antiche civiltà del mondo”. Poi Massimo Todini, Marica Lizzadro e Giovanni Capri che con lo Stato di Eterotopia costruiscono “luoghi aperti su altri luoghi, luoghi la cui funzione è di far comunicare tra loro degli spazi”. Daniela Lotti costruisce Ecor, lo stato in cui “comanda l’orecchio e gli abitanti sanno tutto di tutti. Sono avidi di storie, soprattutto quelle che non li riguardano”.

TRRRT costruisce Deoxys: “dall’unione di quindici stati africani dell’Unione Africana appoggiati dall’ONU: per la prima volta nella storia, quelli che all’apparenza sono semplici bambini la cui età media non supera i quindici anni, si instaurano a pieno diritto e con il consenso del resto del mondo a capo di un governo, aprendo le porte ad una nuova era. Hotel Nuclear concepisce “lo stato di DDR, che si estende per 8000 Km lungo la costa settentrionale del Mediterraneo”, HR-Stamenov idea infine “la Città delle Risorse, un’immensa città sotterranea, presente ovunque sotto terra, che si alimenta trascinando con sé tutti i problemi di superficie”.

Freshout?! 2009 - L'Iperuranio
Freshout?! 2009 - L'Iperuranio
Freshout?! 2009 - L'Iperuranio

  • shares
  • Mail