SAMO©, Basquiat in azione

Non c'è niente di meglio di un bel video per conoscere meglio Jean Michel Basquiat. Se poi la colonna sonora è Sabotage dei mitici Beastie Boys, allora l'omaggio all'artista statunitense scomparso nel 1988 è di tutto rispetto.

Nato nel 1960 a new York da genitori haitiani, Basquiat si interessa alla pittura fin da bambino. A otto anni, durante un ricovero ospedaliero a seguito di un'incidente, si folgora con il testo di anatomia Gray's Anatomy di Henry Gray.

A 17 anni alla City-as-School di Manhattan, conosce Al Diaz, un giovane graffitista con cui crea il marchio SAMO, "Same Old shit" (la solita vecchia merda). Qualcosa di più di una semplice tag che ricopre i muri al massimo evolvendosi nel lettering. Samo© (saves idiots - salva gli idioti) è il vettore di messaggi ermetici e dalla forte connotazione politico-sociale che tra il 1977 e il 1978 fanno capolino nella city.

  • shares
  • Mail