Codici Binari a Scandicci


Dopo anni di stop and go, deviazioni e ripartenze, tra qualche mese sembra che finalmente a Firenze si possa inaugurare il primo tratto della tramvia, quella che collega il capoluogo toscano con la vicina Scandicci.

Il processo di costruzione appena terminato ha portato a evoluzioni ed involuzioni di intere aree abitative, con conseguenti svalutazioni, disagi per la mobilità e, soprattutto, il nuovo assetto ridisegnerà completamente la mappa delle relazioni sociali e delle possibilità di movimento.

Ginger Zone, libero spazio di creatività a Scandicci, promuove dal 3 ottobre al 5 dicembre Codici Binari, momento di confronto anticonvenzionale che limita l'oppressioni dei pensieri unici, di chi vede tutto nero e tutto rosa. Sguinzagliando un gruppo di artisti ed operatori culturali lungo l'area della tramvia, sono nati i percorsi creativi che trovano posto nello spazio di Ginger Zone in piazza del Mercato a Scandicci e nel padiglione monumentale della Fortezza da Basso a Firenze dal 15 al 18 0ttobre in occasione del Festival della Creatività.

Si preannunciano interessanti il lavoro audiovisivo di Influx e Sara Lenzi, la rielaborazione della documentazione fotografica e sonora cdell'intero progetto di ricerca e il video di Pamela Barberi, che miscela immagini pescate su youtube per creare una visione caleidoscopica e multiforme.

L'organizzazione è a cura di Switch, ecco la lista completa degli artisti: Antonio Angelucci, Silvia Baracani, Pamela Barberi, Sara Barnabini, Paola di Bella Valentina Bonetti, Antonio Capogna, Margherita Cesaretti, Alessandro Destro, Costanza De Rogatis, Influx, Sara Lenzi, Francesca Nicolosi, Alessandro Pace, Baerbel Reinhard, Giuseppe Toscano. L'archivio di Codici Binari sarà a breve disponibile su www.soundkino.org/codicibinari.

  • shares
  • Mail