Van Gogh utilizzava tele usate

Van Gogh_Ritratto di Agostina Segatori

Van Gogh utilizzava, per i suoi quadri, delle tele già usate da altri pittori, o ridisegnava su tele che aveva già dipinto. La scoperta, dello studioso Antonio De Robertis, certo non è di quelle che cambia la storia dell'arte, ma ha il merito di introdurci direttamente nel laboratorio dell'artista, facendoci magari capire qualcosa in più dei suoi quadri.

Pare dunque che Van Gogh, a corto di denaro, riciclasse le tele. Un esempio? Sotto al ritratto di Agostina Segatori, realizzato nel 1887, si nasconde un altro ritratto dello stesso soggetto più giovane, dipinto probabilmente da Corot. E chissà che, da questa scoperta, non si possa rilasire più dettagliatamente ai rapporti tra gli autori, e da qui a nuove rivelazioni sulle tecniche utilizzate dgli artisti.

Fonte: Ansa

  • shares
  • Mail