A Pisa, 40 opere di Mario Sironi

Mario Sironi_Ballo sul palconscenico, s.d.

Fino al 7 gennaio 2010, 40 opere di Mario Sironi verranno esposte per la prima volta in Italia presso il Museo delle Icone Russe di Peccioli (Pisa). La mostra, titolata "Mario Sironi tra futurismo e metafisica", sarà costituita da disegni, tempere e oli che l'artista realizzò tra il 1914 e il 1920, che secondo l'organizzazione dovrebbero mostrare il rapporto tra il maestro e il Futurismo.

Tutte le opere, provenienti dalla Estorick Collection di Londra, ci rivelano in realtà un percorso anomalo di Sironi, e un'influenza, quella del futurismo, non così cangiante. Piuttosto, prevale la ventata di modernità rispetto alla tradizione ottocentesca. Sia sufficiente guardare l'"uomo al caffé", un quadro dal tipico soggetto ottocentesco ma rinnovato dal duro segno grafico.

O piuttosto si vedono le influenza di Picasso, semmai, che l'autore tra l'altro ebbe modo di conoscere a Parigi. Una mostra anomala, il cui titolo non rende perfettamente il concetto dell'esposizione, ma forse per questo, in un periodo di celebrazioni del futurismo a volte esagerate, ancora più apprezzabile.

Mario Sironi

Mario Sironi_Senza titolo (Uomo che pare la porta), 1932 Mario Sironi_Città futurista Mario Sironi_Nudo (Figura in piedi), 1914

Mario Sironi_Uomo al caffé Mario Sironi_Periferia

  • shares
  • Mail