GUARDAMI. A Lugano.

Lugano:

Il prosimo 24 ottobre aprirà al Museo Cantonale d'Arte la mostra "Guardami. Il volto e lo sguardo nell’arte 1969-2009", una collettiva che comprende 80 opere di oltre 40 artisti che hanno lavorato e lavorano sulla rappresentazione del volto nella loro pratica artistica.

L'intento della mostra è quello di approfondire e indagare l'idea secondo la quale il volto umano è espressione e indice di identità. Quarant'anni di storia dell'arte, quarant'anni di costruizione (e decostruzione) del volto: volto come ritratto, ma soprattutto come interfaccia tra sé e gli altri, tra sé e il mondo.

Gli artisti selezionati sono molti e le opere sicuramente interessanti e appartenenti a diverse discipline. Qualche esempio: i video di Marina Abramovic e di Vito Acconci, le fotografie di Laurie Anderson e Roni Horn, i disegni di Urs Lüthi, i dipinti di Andy Warhol e Gilbert&George, o ancora Giuseppe Penone, Bruce Nauman, Gino De Dominicis, Vincenzo Agnetti. Ce n'è per tutti i gusti, fino al 21 febbraio.

Lugano:
Lugano:
Lugano:
Lugano:
Lugano:
Lugano:

  • shares
  • Mail