EdA 7 - Recupero urbano nelle città storiche del territorio palestinese occupato


EdA (Esempi di Architettura) dedica il settimo numero della sua rivista a un tema toccante e impegnato, il "Recupero urbano nelle città storiche del Territorio palestinese occupato", con l'intento di sollevare in ambito internazionale un’attenzione positiva su questo patrimonio e cercare di comprendere le ragioni profonde dei fenomeni in atto e le possibili strade da percorrere per salvaguardarlo.

La Palestina, questa lingua di territorio martoriata da un conflitto che sembra insanabile, ospita tuttavia fra le città e le strutture antropiche più antiche e simboliche del mondo: Hebron, Jericho, Betlemme, Gerusalemme Est. La monografia presenta inoltre una selezione di progetti - realizzati o in corso d'opera - che si occupano del recupero e della rivitalizzazione di questo territorio, coniugando la cura degli aspetti architettonici con la contestualizzazione della situazione geopolitica, sociale e culturale delle città storiche palestinesi.

Le esperienze analizzate mostrano un dato rilevante: il recupero dei centri storici in Palestina assume un valore strategico in quanto pratica di rivendicazione culturale contrapposta alla modernizzazione forzata degli insediamenti coloniali israeliani. Sinceramente, complimenti agli architetti e alla redazione per la scelta e il modo in cui questo tema difficilissimo è stato affrontato: limitarsi ad affermare in senso astratto l'importanza e la bellezza di questi territori avrebbe avuto un peso (e un valore) del tutto diverso, scollegato dalla realtà in cui questi interventi vanno ad operare.

La rivista è acquistabile online a questo link, dove troverete le altre pubblicazioni a cura di EdA.

  • shares
  • Mail