Addio a Maurice Agis, l'inventore delle sculture gonfiabili

Maurice Agis

Addio allo scultore inglese Maurice Agis. Il 78enne artista è morto lunedì 18 ottobre, in Spagna, dove da tempo si era trasferito. L'annuncio, però è stato dato soltanto ieri dalla Bbc. Ancora ignote le cause del decesso. È conosciuto soprattutto come l'inventore delle sculture gonfiabili, delle enormi installazioni (900 metri quadri circa) di pvc, sorrette da un ininterrotto flusso d'aria. Delle opere d'arte da vivere, liberamente accessibili in pubblico, e presentate per la prima volta a Londra nel 1980.

Una carriera artistica non facilissima, quella di Maurice Agis. Nel 2006 la sua installazione "Dreamspace V", al Riverside Park di Chester-le-Street, in Inghilterra, provocò incidentalmente la morte di due donne e ferì altre 28 persone. Processato per omicidio colposo, Agis fu condannato a pagare una multa di 10.000 sterline, ridotte poi a 2.500. Nella costruzione delle sue opere "aperte", accessibili a tutti e nella costruzione delle quali coinvolgeva sempre attivamente i cittadini, era un sostenitore di un'arte veramente democratica, veramente pop-olare.

Foto: Telegraph

  • shares
  • Mail