A palazzo Bellomo di Siracusa, nuovamente esposta l'Annunciazione di Antonello da Messina

antonello da messina_Annunciazione

Due belle notizie dalla Sicilia: è stata riaperta la galleria di Palazzo Bellomo di Siracusa, una delle più affascinanti dell'isola; ed è di nuovo visibile al pubblico l'Annunciazione di Antonello da Messina. Due notizie interessanti, la prima perché rilancia una galleria-museo che racchiude un grande patrimonio artistico; la seconda perché era da tempo che l'Annunciazione non era più esposta al pubblico.

Ma andiamo con ordine: la galleria Bellomo riapre dopo un lungo periodo di chiusura. Di per sé, vale la pena visitarla anche solo per la bellezza dell'edificio. Risale al XII secolo, e divenne di proprietà dell'omonima famiglia che allora faceva parte del seguito di Federico II. Sembrano sottigliezze storiche, ma com'è noto Federico II fu uno dei sovrani più illuminati dell'isola, per quanto riguarda le arti e la cultura.

L'Annunciazione: fu dipinta intorno al 1474 e, dopo un lungo restauro conservativo (come vedete qui sopra, alcune parti sono andata del tutto perdute) viene ripresentata al pubblico. Ma non è l'unica opera preziosa del museo. Sicuramente va segnalato "Il seppellimento di Santa Lucia", opera del Caravaggio, che, quando la dipinse, era, come gli capitò spesso, in fuga... Caravaggio, Antonello da Messina, e un bellissimo palazzo nel cuore di Ortigia: tre buoni motivi per visitare il museo, o no?

  • shares
  • Mail