Asta d'Autunno da Sotheby's (2a parte)


La nostra ricognizione nell'asta autunnale da Sotheby's continua alla scoperta degli assurdi prezzi a cui verrano battuti questi capolavori. La nostra è semplice curiosità e soprattutto speranza che questi capolavori finiscano nella mani di collezionisti magnanimi e non gelosi, che prestino le opere in occasione delle mostre.

Partiamo dalla collezione impressionista della Famiglia Durand-Ruel. L'art dealer Paul Durand-Ruel rappresentava pittori come Pierre-Auguste Renoir, Camille Pissarro e Alfred Sisley. Ci sono tre lavori di Renoir che saranno offerti all'asta, tra cui Femme au Chapeau Blanc (il ritratto di una giovane donna col suo fine cappello), che fa parte di una serie di olii realizzati intorno agli anni '90 dell'Ottocento. Questa tela parte da una base d'asta di $2.5 milioni di dollari per arrivare fino a 3.5 milioni.

Stessa quotazione per un altro capolavoro dell'impressionismo è Clématites di Claude Monet, dipinto-studio sui fiori e il potere della luca realizzato nel giardino di Giverny. Va dai 4 ai 6 milioni Avant la course di Edgar Degas (nella foto), uno dei grandi ritratti del mondo delle corse dei cavalli. L'asta prosegue con due pezzi della produzione di Picasso degli anni '40: Tête de femme au chapeau vert (ritratto di Françoise Gilot, amante del pittore) Claude à Deux Ans et Son Cheval de Bois, che raffigura il figlio del maestro spagnolo. Entrambi verranno battuti tra i 4 e i 7 milioni di dollari.

Per finire infine vediamo quale sarà l'opera più “economica” dell'asta. Si tratta di Tête d'homme di Giacometti valutato tra 1 e 2 milioni di euro. Chiude l'asta Femme, oiseau, opera tardiva di Joan Mirò che ben rappresenta il suo stile figurativo più evoluto (3-4 milioni).

  • shares
  • Mail