Dalle avanguardie al digitale: fotografia astratta a Cinisello Balsamo

Fotografia astratta, Museo fotografia Cinisello Balsamo

Dal 14 novembre il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo (Milano) ospita una mostra che vi consiglio vivamente di visitare. Si tratta di un'esposizione che aveva già fatto una tappa a Verona alla fine del 2008, al Centro Internazionale di fotografia agli Scavi Scaligeri: ho visto la mostra, e mi era piaciuta molto...

Ora arriva a Cinisello in forma ampliata rispetto alla prima edizione, comprendendo anche fotografie delle Collezioni del Museo di artisti italiani e stranieri, dagli anni Trenta al Duemila. La fotografia astratta è molto interessante: supera l'idea "prima" della fotografia, ovvero quella della rappresentazione del reale, inteso come immediatamente percepibile nel suo significato.

Dalle Avanguardie in poi, infatti, questo concetto è andato modificandosi e sgretolandosi, fino ad arrivare all'uso del mezzo fotografico per testimoniare anche segni, luci e forme astratte. Tra tutti i grandi maestri in mostra, Olivo Barbieri, Franco Fontana, Roberto Masotti, Nino Migliori e Paolo Gioli.

Ogni artista ha fatto della fotografia astratta un proprio campo di ricerca, sia dal punto di vista tecnologico, sia dal punto di vista espressivo. Fatevi un'idea della mostra nelle immagini della gallery, poi andate a vedere le fotografie dal vivo... fino al 2 maggio 2010. E ogni prima domenica del mese, una visita guidata gratuita per tutti, alle ore 16.

Fotografia astratta, Museo fotografia Cinisello Balsamo
Fotografia astratta, Museo fotografia Cinisello Balsamo
Fotografia astratta, Museo fotografia Cinisello Balsamo
Fotografia astratta, Museo fotografia Cinisello Balsamo
Fotografia astratta, Museo fotografia Cinisello Balsamo
Fotografia astratta, Museo fotografia Cinisello Balsamo

  • shares
  • Mail