In Toscana si celebrano cento anni di Liberty


L'Italia, per quanto spesso ci se ne dimentichi è stata terra di liberty. Nella ricorrenza dei cento anni del modernismo in Italia, il convegno internazionale itinerante “Le città balneari. Il Mito della Villeggiatura”, approda in Toscana, a Viareggio, dopo le tappe di Salsomaggiore Terme e Palermo. Oggi (giovedì 29 ore 15:00 e domani venerdì 30 ore 09:00) presso il Grand Hotel Principe di Piemonte in Piazza Puccini, in un dibattito pubblico si indagherà sul rapporto che lega lo sviluppo urbanistico lungo le coste all'Art Nouveau.

In coincidenza con l'apertura della stagione del turismo di massa nel primonovecento eil liberty gode di grande popolarità e contribuisce a determinare l'identità e il clima culturale degli anni. popolarità. Viareggio, con il suo Centro Studi sul Liberty e un vasto patrimonio architettonico e decorativo, che annovera i più importanti lavori del grande Galileo Chini, non poteva mancare alle celebrazioni. Viareggio inoltre conserva nel cimitero monumentale, uno dei più grandi patrimoni scultorei di arte funeraria del centro Italia.

Il programma di oggi giovedì 29 ottobre ore 15.00 prevede una ricognizione generale sugli aspetti sociali e artistici che determinarono lo sviluppo del liberty nel territorio: architettura, pittura, scultura, arti decorative, musica che, a partire dalla fine dell’Ottocento. Domani venerdì 30 ottobre dalle 09:30 “Galileo Chini e Viareggio", percorso tra ville e giardini di una città-museo a cielo aperto. “Omaggio a Galileo Chini” di Pietro Bartolini, film che descrive la vita del pittore, decoratore, ceramista e scenografo, verrà proiettato a conclusione dei lavori mattutini. Per la terza sessione infine “Testimonianze Nazionali ed Intrernazionali: le città balneari”, con esperienze da Barcellona (Spagna), Alesund (Norvegia), Aveiro (Portogallo), Reijka (Croazia) e Scozia.

  • shares
  • Mail