Se Van Gogh fosse stato pasticcere


Forse non avrebbe realizzato dei dolcetti a forma d'orecchio in un particolare momento di pentimento ma, probabilmente, spatolata dopo spatolata, Vincent Van Gogh avrebbe finito per rendere simile a questa splendida torta (nuziale?) le sue creazione dolciarie, se fosse nato pasticcere.

Bellissimo questo lavoro di un utente Flickr dal nick "megpi", non nuova a decorazioni anche molto elaborare per i suoi dolci, dal momento che è un'eccezionale pasticcera professionista di un piccolo centro della California, Silver Lake.

Questa torta riproduce con grande creatività e senso delle proporzioni (anche con qualche soluzione molto ingegnosa per rendere la compattezza e la tridimensionalità del colore di Van Gogh) la celeberrima "Notte stellata". Quando l'arte dà da mangiare. La torta completa dopo il salto.

  • shares
  • Mail