Les Repas Frugal di Pablo Picasso a Milano


Dal 20 novembre la Galleria Bellinzona di Milano (via Volta 10) ospiterà Le Repas frugal, una grafica di Pablo Picasso realizzata nel 1904 a Parigi, momento di passaggio del pittore catalano, tra il periodo blu e il periodo rosa. Le Repas frugal è un foglio inciso con la tecnica dell’acquaforte su zinco, che rappresenta un uomo e una donna seduti a tavola, avvolti in un'atmosfera grigia e irrequieta.

La mensa è povera, l'uomo è sofferente e voltato da una parte abbraccia senza forza la donna che guarda verso di noi misteriosamente, inquietamente tranquilla. L'uomo, che Picasso stesso chiama l’Aveugle (Il cieco), è mangiato dalla fame. Si tratta di un lavoro che riflette molto il periodo di vita che Picasso sta attraversando. Abita in Montmartre fidanzato con Fernande Olivier, senza soldi e senza risorse.

Costretto a uscire poco e addirittura a stare in casa per due mesi di fila perché senza scarpe, vive in un quartiere di poveracci, barboni, mendicanti, prostitute, malviventi e poveri artisti come lui, costretto a riutilizzare lastre già incise da altri pittori. Così è per la lastra di Le Repas frugal, già usata da Juan Gonzales per un suo paesaggio. Proprio questo disegno, inaugura quella che sarà le serie dei saltimbanchi e degli arlecchini di Picasso.

L'esposizione sarà visitabile fino al 15 gennaio 2010 ed è a cura di Carlo Ghielmetti. In mostra la planche originale de Le Repas frugal assieme ad un'estratto del film Le mystère Picasso di Henri-Georges Clouzot.

Picasso - Le Repas frugal
Picasso - Le Repas frugal
Picasso - Le Repas frugal
Picasso - Le Repas frugal

  • shares
  • Mail