Earth: Art of a changing world a Londra

Earth: Art of a changing world

Mentre è ancora aperta la personale di Anish Kapoor nelle principali gallerie del palazzo, il prossimo 3 dicembre aprirà qui a Londra alla Royal Academy of Arts (negli spazi di 6, Burlington Gardens) una nuova mostra dedicata al rapporto tra arte e analisi dei cambiamenti climatici.

Per indagare questo tema, trenta artisti internazionali sono stati invitati ad esporre le loro opere a testimonianza dell'impatto del cambiamento climatico sulla produzione artistica e culturale. Bellezza artistica e provocazione, invito alla riflessione e sperimentazione sono le caratteristiche principali dei lavori in mostra, alcuni dei quali commissionati ad hoc per l'esposizione.

Antony Gormley e Mona Hatoum, ad esempio, riflettono sugli elementi naturali e e la stabilità della Terra anche da un punto di vista culturale. Tacita Dean, Sophie Calle e Lucy+Jorge Orta, invece, attraverso le loro sempre efficaci installazioni ci suggeriscono un possibile ruolo dell'artista nel ciclo dell'evoluzione: il mondo cambia, la natura si evolve, l'artista può diventare un efficace comunicatore e un necessario interprete degli accadimenti in atto. Non solo artisti in mostra, ma anche esponenti del mondo letterario, come il poeta Lemn Sissay o lo scrittore Ian McEwan: uno sguardo a tutto tondo sullo stato del nostro Mondo, tra speranze e (dura) realtà. Fino al 31 gennaio.

Earth: Art of a changing world
Earth: Art of a changing world
Earth: Art of a changing world
Earth: Art of a changing world

  • shares
  • Mail