I principali musei di Parigi in sciopero


Se siete a Parigi, scordatevi di andare a visitare il Centro Pompidou o il Museo d'Orsay: sono giorni di sciopero per le principali istituzioni museali della capitale francese. E per una buona ragione.

Più di metà dei posti di lavoro di dipendenti andati in pensione da musei come i predetti, ma anche il Louvre (che però partecipa solo parzialmente allo sciopero, riducendo da 13.50 a 9 euro il costo del biglietto), non sono stati rinnovati.

Questo, secondo i sindacati, non solo si traduce in un grave disagio sociale, ma anche e soprattutto in un grave danno all'immagine della città e della cultura francese in generale. Lo sciopero è in corso già da due giorni (è cominciato ieri mercoledì 2 dicembre) e già è fruttato un incontro con il ministro della cultura Mitterand. L'augurio è che il il week end tutto possa essere tornato alla normalità, con qualche buona notizia per le famiglie degli operatori del settore museale.

  • shares
  • Mail