Hashish in Naples: Sergio Vega

Sergio Vega a Napoli

Aprirà il 10 dicembre alla Galleria Umberto Di Marino di Napoli una personale dell'artista di origine argentina Sergio Vega (1959): si tratta di un progetto composto da fotografie e video ispirati dai famosi saggi di Walter Benjamin "Hashish a Marsiglia" e "Napoli". Negli scritti il filosofo descrive le sue esplorazioni delle città e le sue sensazioni psicofisiche sotto l'effetto della droga, in una sorta di esperimento percettivo.

Vega utilizza funzionalmente entrambi i testi: alcuni passaggi di "Hashish a Marsiglia" sono filtro e spunto per la sua visione della città, mentre "Napoli" gli serve per guardare la città con il punto di vista di Benjamin, per poi ridisegnarne una mappa. Napoli viene dunque ripercorsa secondo i passi di un'altra persona, ma con uno sguardo fotografico che è comunque soggettivo: ad esempio, nel video dal titolo "Hashish in Naples", le immagini realizzate dell'artista portano con sé la voce fuori campo di Benjamin.

Vega, che qualcuno magari ricorderà per l'installazione esposta nel 2005 alla 51esima Biennale di Venezia, lavora spesso su temi legati ai processi della contemporaneità e ai cambiamenti climatici: non lavora solo con fotografia e video, ma anche con oggetti-sculture, testi e modelli in scala. Potete cliccare qui per vedere il suo sito, dove trovate altre informazioni sui progetti di un artista davvero interessante. La mostra di Napoli rimarrà aperta fino al 4 febbraio.

Sergio Vega a Napoli
Sergio Vega a Napoli
Sergio Vega a Napoli
Sergio Vega a Napoli

  • shares
  • Mail