Revolution Square: l'Iran di Luther Blissett

Con questo video, online dal 30 dicembre 2009, Luther Blissett volge l'occhio all'Iran delle proteste, degli scontri, dei morti in piazza di cui non conosciamo (e probabilmente non conosceremo) né il numero né i nomi.

In un cut up di scene tratte da reportage televisivi e video online, scorrono i volti degli iraniani, uomini e soprattutto donne bellissime nei loro veli: immagini shockanti, vicine ma allo stesso tempo lontanissime, che restituiscono la crudezza della violenza della polizia armata sui civili. Il sangue scorre. Su questi flusso si innestano spezzoni del film animato Persepolis e immagini di vecchie contestazioni in bianco e nero, a confermare che in Iran nulla è cambiato come ci racconta il progetto Persepolis 2.0, di cui abbiamo parlato a suo tempo.

Il finale è interamente occupato da una lunga scena di 2001 Odissea nello Spazio: la storia si ripete ed impossibile non pensare che, esattamente come l'alba della civiltà umana immortalata da Kubrick, il predominio della nostra specie è basato sulle armi e sulla violenza.

Anche quella dell'uomo sull'uomo.


Un saluto, dunque, alle popolazioni dello Yemen dove sale la tensione e da ieri le ambasciate chiudono al pubblico per motivi di sicurezza.

Il tutto sotto i raid missilistici del premio nobel per la pace Barack Obama.

  • shares
  • Mail