Seppukoo.com e i legali di FaceBook - PARTE 2°

sepukoo e i legali di facebook

Proprio prima delle vacanze di Natale avevamo lasciato in sospeso i destini del Seppukoo e dei suoi suicider, con la richiesta da parte dei legali di Facebook di rimuovere il sito entro il 22 dicembre 2009.

Tramite l'avvocato Maria Teresa Vota, la posizione dei Liens Invisible è abbastanza chiara: il sito resta per adesso dov'è e i dati non verranno rimossi, salvo esplicita richiesta da parte degli utenti volontariemente iscrittisi al servizio.

Intanto riporto sotto uno stralcio della lettera in italiano, che trovate in versione integrale (ma in inglese) a questo link: a breve un'intervista con Les Liens per capirne di più su questa curiosa vicenda.

"Le informazioni contenute sul sito seppukoo.com sono state comunicate ai miei clienti volontariamente dai loro titolari. Gli utenti di facebook hanno deciso spontaneamente di condividere i loro dati con il sito www.seppukoo.com e di inoltrare un messaggio personalizzato di addio contentente un invito a fare il “seppukoo” a tutti i loro amici."

"I miei clienti hanno diritto di ricevere informazioni, idee, foto da coloro che ne sono i legittimi proprietari e possono decidere di diffonderle o di conservarle, previa autorizzazione dei loro titolari. Tutto questo è espressione della libertà di manifestazione del pensiero e della libera circolazione delle idee garantita sia in
Europa che negli Stati Uniti."

"Facebook non può ordinare la cancellazione di dati che non gli appartengono, agendo contro la volontà dei titolari di quei dati. Questa non è tutela della privacy, ma violazione della libertà di autodeterminazione dei cittadini che possono decidere liberamente come disporre della loro sfera personale."

"Il gruppo “Les liens invisibles” cancellerà i dati presenti sul sito www.seppukoo.com solo se i saranno i titolari di quei dati a richiederlo, ma non Facebook."

"Alla luce di queste considerazione sono spiacente di comunicarle che i miei clienti non cancellerano il sito www.seppukoo.com, né provvederanno ad eliminare i dati ivi contenuti su ordine di facebook."

  • shares
  • Mail