La Gioconda aveva il colesterolo alto


Uno dei più enigmatici capolavori della ritrattistica rinascimentale, la cosiddetta Gioconda di Leonardo da Vinci, potrebbe avere un spiegazione medica. Quantomeno, questo è quello che pensa Vito Franco, specialista in nutrizione dell'Università di Palermo.

In effetti, ha "diagnosticato" alla paziente Lisa del Giocondo un'eccessiva colesterolemia nel sangue. Le prove? Basti guardare la pelle intorno agli occhi della signora: chiari segni di "xantelasma", cioè di accumulo sottocutaneo di colesterolo.

La notizia è stata ripresa anche da fonti internazionali e, per ora, sta procurando grande notorietà al medico siciliano, che promette nuove puntate del suo viaggio nutrizionistico nella pittura del passato.

  • shares
  • Mail