How Many Women Still?

Vi presento oggi il video "How Many Women Still?".

Questa delicata opera, la cui protagonista è una farfalla di carta bianca rinchiusa in una scatola (a sua volta bianca), è realizzata per la competizione Action for Women da una giovanissima artista nota con lo pseudonimo Maya.

Il tema esplorato è la violenza sulle donne: incuriosita dal video, ho scritto a Maya chiedendo qualche spiegazione in più sul concept e su come era nato il progetto. Mi ha regalato una vera e propria intervista che riporto per intero.

Vi lascio quindi alle sue parole per spiegarvi il senso della metafora utilizzata, la scelta del bianco e del materiale predominante (la carta), come e perchè è stato selezionato l'attore e come ha proceduto per realizzare il video, usando la tecnica dello stop motion. Per chi volesse conoscerla meglio, è inoltre possibile visitare il suo sito, di cui amo particolarmente il nome: myminimalbaroque


"Il mio video è realizzato in carta, materiale che richiama la fragilità.
Il bianco, colore della purezza. La farfalla, simbolicamente in molte tradizioni rappresenta appunto la donna.
La farfalla è già chiusa dentro una scatola.
Ciò sta a significare che ogni donna vive una condizione quotidiana comunemenete accettata che la rende già prigioniera. E' comunemente accettato che una donna in certe città non possa andare in giro la notte da sola, è comunemente accettato che in tv svolazzino corpi seminudi a cui non si attribuisce nemmeno un volto.

Quando si fa di una cosa un abitudine non la si intravede più.
Se non quando giunge l'elemento di destabilizzazione: chiusa dentro questa scatola la sua possibilità di scappare è limitata in quello spazio ed è per questo che quando la violenza avviene essa è difficilmente evitabile dato che avviene in un contesto che già imprigiona.

Ed è per questo che la farfalla viene catturata e ciò che solleva questo atto è solo un piccolo rumore che poi andrà a finire nella parete che colleziona in continuazione una violenza a cui si è assuefatti.
L'attore utilizzato ha dei tratti che possono richiamare anche la femminilità e in questo è ambiguo: esso non rappresenta un uomo, ma la violenza di per se stessa.
La violenza non ha volto, non ha sesso, non ha età ne ceto sociale. E quella attuata sulle donne non è che una manifestazione di essa che dilaga e pervade ovunque ci sia poco rispetto e la volontà del più forte vuole in tutti i modi farsi valere sul più debole.

La realizzazione è stata complessa perchè, affinchè non si vedessero ombre, la struttura della scatola era sospesa dentro ad un altra struttura che aveva dei tiranti.
La farfalla di carta aveva al suo interno dei filamenti di rame che permettevano alle ali di mantenere la posizione e il volo è stato reso con un fil di ferro che poi sono andata a togliere con photshop: una post produzione di non meno che 1868 foto!!!"

  • shares
  • Mail