Shepard Fairey ad Amsterdam


Di ritorno dalle vacanze nei prossimi giorni avrò modo di condividere con voi le mie impressioni su un po' di mostre che visitato in giro per l'Europa e magari anche alcune foto di posti come Lille, Bruxelles ed Amsterdam, tra street art ed arredo urbano.

Comincerei proprio dalle immagini che mi hanno accolto alla stazione dei treni della città olandese. Si tratta di un lavoro di Shepard Fairey, che ricopre una pannellatura esterna lunga circa una quindicina di metri. Questa zona di Amsterdam è un cantiere aperto e l'intervento a poster di Obey trova posto proprio davanti alla facciata principale dell'edificio principale della stazione.

Never trust your own eys. Believe what they say e camminando magari con una valigia in mano si entra nel ritmo di questa straordinaria composizione che è un po' una sintesi del lavoro di Shepard Fairey. Comunicazione oropaghanda, il suo stile nell'affichage è quello della carta da parati con più strati diversi sovrapposti e quelli vecchi tornano fuori. Meccaniche di controllo e di potere messaggi antimilitaristi e molta spiritualità...questi sono i contenuti più diretti che mi ha suggerito questo lavoro. Naturalmente qualcuno si è già divertito a "spaccarlo" con una bella strisciata di verde...

Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam
Obey The Giant @ Amsterdam

  • shares
  • Mail