Da Braque a Kandinsky a Chagall. Aimé Maeght e i suoi artisti

Si respirerà l'aria fine dell'arte dei maestri a Ferrara, a Palazzo dei Diamanti, dal 28 febbraio al 2 giugno 2010, dove una mostra celebra Aimé Maeght (nella foto insieme ad André Breton), editore e gallerista nella Parigi del secondo novecento. Amico di gente come Bonnard, Georges Braque, Alexander Calder, Marc Chagall, Alberto Giacometti, Fernand Léger e Joan Miró, fondò a Saint-Paul de Vence, vicino Nizza, la Fondazione che porta il suo nome, crocevia di artisti da tutto il mondo.

I curatori Tomàs Llorens e Boye Llorens hanno proposto per la mostra di Ferrara una cifra stilistica che guarda alla storia dell'arte dalla prospettiva di mercanti e galleristi. Circa 100 opere tra disegni, sculture, fotografie e ceramiche create nel periodo compreso tra il 1945 (anno dell'inaugurazione della galleria parigina) e il 1964, anno di nascita della Fondazione Maeght.

  • shares
  • Mail