Un libro a settimana: "Keith Haring a Pisa. Cronaca di un murales"

Keith Haring a Pisa: cronaca di un murales

Anche se non è un libro di recente pubblicazione (è uscito nel 2003, ma è reperibile su molte librerie online) voglio segnalarvi un libro che ripercorre le fasi di realizzazione del murales di Keith Haring a Pisa; un libro che si distingue per un bell'apparato iconografico e una sentita ricostruzione del background culturale del maestro della pop art.

Un libro importante, sia perché costituisce un originale tributo a questo grande artista, sia perché fa rivivere da vicino il lavoro svolto intorno a un'opera molto spesso sconosciuta anche agli estimatori di Haring. "Tuttomondo", questo il titolo del murales, fu realizzato in una settimana, dal 14 al 20 giugno 1989, ultima opera pubblica realizzata da Keith Haring prima della morte.

Punto di forza di "Keith Haring a Pisa. Cronaca di un murales" (edizione ETS, a cura di Roberta Cecchi e Piergiorgio Castellani, 18 euro), come dicevamo, sono le immagini realizzate da Antonio Bardelli e Cippi Pitchen: seguono le varie fasi di realizzazione di Tuttomondo, da un Keith Haring pensoso di fronte al grande muro della chiesa di Sant'Antonio agli schizzi che realizzò, fino alla grande festa al termine dei lavori.

Grazie a questo libro abbiamo una testimonianza diretta del metodo di lavoro di Keith Haring che, com'era sua abitudine, coinvolgeva attivamente i cittadini, trasformando la realizzazione di un'opera in una specie di performance.

Keith Haring a Pisa: cronaca di un murales

Keith Haring a Pisa: cronaca di un murales Keith Haring,

  • shares
  • Mail