Otto artisti contemporanei a Firenze

Paolo Masi, Angoli di rifrazione

Il dialogo è la costante del progetto "Alla maniera d'oggi. Base a Firenze", presentato dal Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato. Dal 3 febbraio all’ 11 aprile 2010, saranno in dialogo tra loro gli 8 artisti invitati, molto diversi tra loro per tecnica e personalità - Mario Airò, Marco Bagnoli, Massimo Bartolini, Paolo Masi, Massimo Nannucci, Maurizio Nannucci, Paolo Parisi, Remo Salvadori.

È in dialogo il singolo artista con il luogo prescelto. Infatti, ognuno di loro ha avuto l’onore di poter personalizzare la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, il Museo di San Marco e altre cinque tra le prestigiose sedi storico-museali fiorentine. Gli artisti fanno parte di un collettivo nato nel 1998, che ha scelto di operare in Toscana e di rappresentare l’arte di oggi. Costante è quindi il dialogo fra il vecchio e il nuovo, tra l’arte storico-architettonica e quella contemporanea e innovativa.

La mostra fa parte del progetto di promozione culturale Toscanaincontemporanea 2009, promosso dalla regione Toscana: il dialogo più bello è proprio questo: quello che viene a crearsi tra gli artisti e le istituzioni, e queste ultime e i cittadini.

Otto artisti contemporanei a Firenze

Paolo Masi, Angoli di rifrazione Paolo Parisi, Progetto per il chiostro dello scalzo Otto artisti contemporanei a Firenze

Paolo Masi, Invaders 2000/2005 Massimo Bartolini, Room for Mutaçoes Geograficas Mario Airò, 5.500.000 anni fa

  • shares
  • Mail