"Millenovecentocinquantanove" di Marco Arduini

Marco Arduini, Millenovecentocinquantanove

Fino al 21 febbraio, al Mauriziano di Reggio Emilia, si potrà visitare la mostra "Millenovecentocinquanove" di Marco Arduni. Il titolo della mostra, oltre a rimandare al suo anno di nascita, non può che essere un elogia ai mitici anni '60, cui l'autore dedica con queste opere un tributo.

La mostra è costituita da una trentina di opere, tutte dedicate ai mezzi di locomozione che hanno fatto muovere l'Italia. Le opere sono in acrilico e tempera su tavola, ma ci sarà una sezione esplicitamente dedicata alle opere su carta, principalmente realizzate a matita.

Ora, non è chiaro se Arduini abbia voluto semplicemente elogiare quel decennio proponendo l'immagine della borghesia italiana che prende coscienza dei suoi mezzi e della sua nuova vita; o se, dietro il citazionismo pop e i soggetti, ci sia in qualche modo un allusione al presente. Perché in quest'ultimo caso si fdovrebbe fare tutto un altro discorso...

Marco Arduini, Millenovecentocinquantanove

Marco Arduini, Millenovecentocinquantanove Marco Arduini, Millenovecentocinquantanove Marco Arduini, Millenovecentocinquantanove

Marco Arduini, Millenovecentocinquantanove Marco Arduini, Millenovecentocinquantanove

  • shares
  • Mail