Macroradici del contemporaneo: Graziella Lonardi Buontempo

. Christo, Impacchettamento di Porta Pinciana e delle Mura Aureliane, 1974

Graziella Lonardi Buontempo è stata una personalità centrale nello sviluppo dell'arte contemporanea a Roma. Il Macro (Museo di Arte Contemporanea) di Roma le dedica il secondo allestimento del progetto Macroradici del contemporaneo, con il quale si intende valorizzare le figure che hanno particolarmente contribuito allo sviluppo artistico romano.

In questa occasione si vogliono far rivivere due mstre legate a Graziella Lonardi Buontempo: quelle di "Vitalità del negativo nell’arte italiana 1960/70" (1970) e "Contemporanea", che nel 1973 inaugurò il parcheggio sotterraneo di villa Borghese.

Gli oltre cento scatti del grande Ugo Mulas saranno incentrati su queste mostre e su tutti gli artisti che per arte e affinità personali furono vicini a Graziella Lonardi Buontempo. E tra i bianchi e neri, come si può vedere nella gallery, emerge un'opera di Andy Warhol, insospettabile amico di Graziella.

Macroradici del contemporaneo

. Christo, Impacchettamento di Porta Pinciana e delle Mura Aureliane, 1974 Graziella Lonardi Buontempo, Palma Bucarelli e Christo alle Mura Aureliane, Roma, 1974 . Graziella Lonardi Buontempo e Joseph Beuys  a Roma

Graziella Lonardi Buontempo con l’opera La Pioggia di Gino Marotta a Achille Bonito Oliva e Graziella Lonardi con il manifesto di “Vitalità del negativo nell’arte italiana 1960/1970” Graziella Lonardi Buontempo nell’ambiente di Getullio Alviani, Rilievo a riflessione ortogonale a
Andy Warhol, Graziella Lonardi, 1973, serigrafia e acrilico su tela Mulas, Ambiente di Fabio Mauri a “Vitalità del Negativo nell’Arte Italiana 1960/70”

  • shares
  • Mail