La critica verso l'architettura contemporanea nei documentari di Ila Beka and Louise Lemoine


Ila Beka e Louise Lemoine continuano a far danni, coi loro documentari, nel mondo ultrasnob della grande architettura contemporanea europea. Tutto iniziò con “Koolhaas Houselife", nel 2008.

Un film dedicato alle difficoltà di coniugare l'idealismo di certi architetti e le esigenze delle vita pratica. In quel caso, l'idealismo di Rem Koolhaas e le esigenze del padre paraplegico di Louise stessa.

Oggi per il duo si annunciano nuovi ed entusiasmanti traguardi e "vittime". Un documentario in mostra in questi giorni a New York (allo Storefront for Art and Architecture) riguarda il Guggenheim di Bilbao, un altro la chiesa Dives in Misericordia di Roma (progetti di Frank Gehry e Richard Meier, rispettivamente).

  • shares
  • Mail