Nei musei, meno di un italiano su tre

Musei Capitolini

I dati parlano chiaro: nel corso del 2008 solo il 29% circa degli italiani hanno visitato almeno un museo, vale a dire neanche un italiano su tre. Sono i dati diffusi dall'Istat (potete vederli qui), che pongono l'accento su una situazione, quella italiana, ai limiti dell'assurdo.

Sembrano veramente troppo pochi, infatti, i visitatori dei musei, dato che la nostra penisola possa contare su ben 40 siti deifiniti dall'Unesco "patrimonio dell'umanità". La media europea di visitatori è del 41%, e nella speciale graduatoria dei 27 paesi europei, l'Italia si colloca al diciannovesimo posto, al pari con Malta.

Insomma due terzi degli italiani con età maggiore a 6 anni non hanno messo piede in un museo, nel 2008. Non ci stancheremo mai di ripetere che l'interesse alla cultura non si stimola con cartelloni pubblicitari, ma con un intervento attivo delle istituzioni, nelle scuole, e nei finanziamenti ai musei.

Come in Francia una legge ha permesso alle librerie indipendenti di sopravvivere agli sconti che solo i grandi gruppi possono permettersi, così in Italia ci vorrebbe una legge che regoli il prezzo dei musei e sappia creare dei poli di divulgazione e promozione culturale che sappiamo veramente mettere a frutto conoscenze e capacità. Ma, finché i non si metteranno in campo dei solidi finanziamenti alla cultura, i musei continueranno a essere praticamente vuoti.

  • shares
  • Mail